RADIOMARTE

Ricerca libera

RISULTATI DELLA RICERCA

Notizie trovate: 1

Notizia Data pubblicazione Regioni Tipologia Settori
4136 29/11/2021 Tutte Leggi Lavori ed Opere, Progettazioni, Beni e Servizi, Settori Speciali

Titolo: Compensazione prezzi: in Gazzetta Ufficiale il decreto MIMS variazioni

Sottotitolo: Pubblicato il decreto relativo alla compensazione per l'aumento dei costi dei materiali da costruzione negli appalti pubblici:domande entro il 9 dicembre

Commento:

È stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 279 del 23-11-2021 il decreto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili 11 novembre 2021 recate “Rilevazione delle variazioni percentuali, in aumento o in diminuzione, superiori all'8 per cento, verificatesi nel primo semestre dell'anno 2021, dei singoli prezzi dei materiali da costruzione più significativi”. Si tratta del secondo decreto relativo alla compensazione per l'aumento dei costi dei materiali da costruzione negli appalti pubblici; il primo decreto (il decreto 30 settembre 2021) era stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 258 del 28 ottobre 2021 . L’art. 1 septies della L. 23 luglio 2021, n. 106 di conversione del d.l. 25 maggio 2021, n. 73, cd. decreto Sostegni Bis, prevede “Disposizioni urgenti in materia di revisione dei prezzi dei materiali negli appalti pubblici”. Per la sua attuazione il D.L. Sostegni-bis ha previsto due decreti: - uno (quello pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 ottobre 2021), che istituisce il “Fondo per l’adeguamento dei prezzi e stabilisce i criteri di accesso”, Fondo con una dotazione di 100 milioni di euro; - un secondo, pubblicato appunto il 23 novembre, dalla pubblicazione del quale decorrono i 15 giorni a pena di decadenza per l’invio dell’istanza di compensazione (cd. “Decreto MIMS variazioni”). Tale ultimo decreto contiene, nell’allegato 1: a) i prezzi medi, per l’anno 2020, relativi ai materiali da costruzione più significativi; b) le variazioni percentuali, in aumento o in diminuzione, superiori all’8%, dei prezzi dei materiali da costruzione più significativi, verificatesi nel primo semestre dell’anno 2021, rispetto ai prezzi medi rilevati con riferimento all’anno 2020. L’aumento massimo dei rincari dei materiali è dei nastri in acciaio per manufatti e barriere stradali (+76,43%), quello minimo, oltre la soglia dell’8%, è dei radiatori in alluminio (8,11%). Nell’allegato 2 sono indicati i prezzi medi dei materiali da costruzione più significativi per ciascuno degli anni dal 2003 al 2019, nonché le relative variazioni percentuali verificatesi nel primo semestre dell’anno 2021. L’articolo 2 precisa che “Alle compensazioni dei materiali da costruzione più significativi si fa fronte nei limiti delle risorse e con le modalità di cui all’art. 1-septies del decreto-legge n. 73/2021, convertito dalla legge n. 106/2021": le domande per accedere alle compensazioni previste dal Fondo per l’adeguamento dei prezzi (Fondo che ha un limite massimo di spesa fissato in 100 milioni di euro) vanno presentate alla stazione appaltante entro il 9 dicembre 2021. Gli operatori devono specificare «l’attestazione relativa all’importo definitivo ammesso a compensazione», la categoria Soa posseduta e «la dichiarazione comprovante l’insufficienza delle risorse finanziarie risultanti dal quadro economico». La compensazione sarà definita applicando alla quantità dei singoli materiali, impiegati nelle lavorazioni eseguite e contabilizzate dal direttore dei lavori dal primo gennaio 2021 al 30 giugno 2021, le variazioni rilevate dal Ministero.

Inserto leggi e regolamenti:
Informazione pubblicitaria: Appaltitalia - INSERISCI QUI LA TUA PUBBLICITA'

Appaltitalia quotidiano iscritto al registro della stampa del Tribunale di Napoli, N.39 del 01/04/2004
Direttore responsabile Dott. Diego La Grassa

Edito da Editanet S.r.l. P. IVA 06646021219
Sede Legale: Via Francesco Lauria - Centro Direzionale Isola F/11 interno 86 - 80143 Napoli
Sede Operativa: CDN Napoli Isola F11 - 80143 Napoli
Tel.: +39 0810208600 / +39 08118658035 - Fax: +39 0810112814
editanetsrl@pec.sinapsis-srl.net
ISSN online: 2531-6095