SAIE
EDILSOCIAL

Ricerca libera

RISULTATI DELLA RICERCA

Notizie trovate: 1

Notizia Data pubblicazione Regioni Tipologia Settori
4244 04/05/2022 Tutte Sentenze Lavori ed Opere, Progettazioni, Beni e Servizi, Settori Speciali

Titolo: Gravi illeciti professionali: il periodo di esclusione dalle gare non può superare i tre anni

Sottotitolo: Nel caso di sentenza di condanna non definitiva, il periodo di esclusione non può superare i tre anni dall’accertamento del fatto

Commento:

Quando un’impresa sia esclusa dalla gara d’appalto per grave illecito professionale derivante dalla condanna del suo titolare con sentenza penale non definitiva, in assenza di una specifica disposizione normativa, è direttamente applicabile l’art. 57, par. 7, della direttiva 2014/24/UE, con la conseguenza che la causa di esclusione non può essere fatta valere se sono decorsi tre anni dal fatto che ha originato la condanna non definitiva. Il TAR Campania-Napoli 31/03/2022, n. 2149 si è pronunciato on tal modo sui limiti temporali entro cui va circoscritta la causa di esclusione per gravi illeciti professionali di cui all’art. 80, D.Lgs. 50/2016, comma 5, lett. c). Nel caso di specie, l’impresa ricorrente era stata esclusa da una gara indetta nel 2021 per la condanna del legale rappresentante per violazione di norme antinfortunistiche in un precedente appalto privato svolto nel 2015. Il TAR ha sottolineato che l’art. 80, D.Lgs. 50/2016 non stabilisce norme specifiche in ordine all’efficacia temporale della causa di esclusione, laddove il fatto valutabile come illecito professionale ai sensi del suddetto comma 5, lett. c) derivi da una sentenza penale non definitiva. Secondo il TAR, infatti, i commi 10 e 10-bis dell’art. 80 si occupano della durata dell’esclusione, nell’ipotesi in cui essa derivi da sentenza penale di condanna definitiva, che non fissi la durata della pena accessoria della incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione (comma 10 e comma 10-bis, primo periodo), ovvero nel caso di adozione di un provvedimento amministrativo di esclusione (con decorrenza dal passaggio in giudicato della sentenza, ove contestato in giudizio: comma 10-bis, secondo periodo). Quando invece si tratti di un illecito professionale valutata in base a una sentenza penale di condanna non definitiva, occorre rifarsi alla norma di cui all’art. 57, par. 7, della Direttiva 2014/24/UE, il quale ha previsto, in termini generali, che il periodo di esclusione per i motivi di cui al paragrafo 4 (all’interno del quale rientrano sia la causa di esclusione per gravi illeciti professionali, sia quella delle false dichiarazioni richieste per verificare l’assenza di motivi di esclusione) non può essere superiore a tre anni dalla data del fatto in questione.

Inserto leggi e regolamenti:
Informazione pubblicitaria: Appaltitalia - Un mese gratis presentando un'azienda amica

Appaltitalia quotidiano iscritto al registro della stampa del Tribunale di Napoli, N.39 del 01/04/2004
Direttore responsabile Dott. Diego La Grassa

Edito da Editanet S.r.l. P. IVA 06646021219
Sede Legale: Via Francesco Lauria - Centro Direzionale Isola F/11 interno 86 - 80143 Napoli
Sede Operativa: CDN Napoli Isola F11 - 80143 Napoli
Tel.: +39 0810208600 / +39 08118658035 - Fax: +39 0810112814
editanetsrl@pec.sinapsis-srl.net
ISSN online: 2531-6095