SAIE
EDILSOCIAL

Ricerca libera

RISULTATI DELLA RICERCA

Notizie trovate: 1

Notizia Data pubblicazione Regioni Tipologia Settori
4305 29/07/2022 Tutte Sentenze Lavori ed Opere, Progettazioni, Beni e Servizi, Settori Speciali

Titolo: Gravi illeciti professionali in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Sottotitolo: Nessuna esclusione automatica: la stazione appaltante deve valutarli in concreto

Commento:

In caso di gravi infrazioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro, la stazione appaltante non può procedere ad una automatica esclusione del concorrente, ma dovrà prima effettuare un discrezionale apprezzamento, volto a valutare in concreto e “adeguatamente dimostrare” non solo l’effettiva sussistenza di una pretesa infrazione, ma anche il suo necessario carattere di gravità che, ove mai ritenuto sussistente, dovrà altresì essere puntualmente e adeguatamente motivato. Lo ha affermato il Consiglio di Stato, sez. V, con la sentenza 28 giugno 2022, n. 5345 a proposito della violazione degli obblighi in materia di lavoro di cui all’art. 80, comma 5, lettera a) del Codice dei contratti. Ricordiamo che tale norma così dispone: “Le stazioni appaltanti escludono dalla partecipazione alla procedura d’appalto un operatore economico in una delle seguenti situazioni qualora: a) la stazione appaltante possa dimostrare con qualunque mezzo adeguato la presenza di gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro nonché agli obblighi di cui all’articolo 30, comma 3 del presente codice”. Il Consiglio di Stato ha ricordato che la giurisprudenza della stessa sezione (Cons. Stato, sez. V, 30 dicembre 2019, n. 8906) ha in proposito avuto modo di affermare che: “Va anche tenuto conto che – così come per i “gravi illeciti professionali” dell’art. 80, comma 5, lett. c) – la stessa infrazione oggetto dell’omessa informazione (art. 80, comma 5, lett. a)) a sua volta implica un concreto giudizio valutativo in specifici termini di gravità del fatto pretermesso (i.e., “grav[e] infrazion[e]”)”.

Inserto leggi e regolamenti:
Informazione pubblicitaria: Appaltitalia - Un mese gratis presentando un'azienda amica

Appaltitalia quotidiano iscritto al registro della stampa del Tribunale di Napoli, N.39 del 01/04/2004
Direttore responsabile Dott. Diego La Grassa

Edito da Editanet S.r.l. P. IVA 06646021219
Sede Legale: Via Francesco Lauria - Centro Direzionale Isola F/11 interno 86 - 80143 Napoli
Sede Operativa: CDN Napoli Isola F11 - 80143 Napoli
Tel.: +39 0810208600 / +39 08118658035 - Fax: +39 0810112814
editanetsrl@pec.sinapsis-srl.net
ISSN online: 2531-6095